• DATA /14 AGOSTO 2019
  • ORARIO /23:00 PM - 05:00 AM
  • CELL. /(+39) 3357828866
  • INDIRIZZO /SSP 366 KM 12,300 SAN FOCA DI MELENDUGNO - LECCE -ITALY

14 AGOSTO

Il Mamanera Reggae Boom Beach festeggia il ventesimo anniversario con Busy Signal, WARD 21 e Kabaka Pyramid
Il 14 agosto 2019 sarà un giorno di grandi festeggiamenti sulla spiaggia di San Foca che ospita da vent’anni le serate del Mamanera. Dalle ore 23 Lido San Basilio sarà allestito ancora una volta per ospitare i grandi nomi della scena reggae e dancehall internazionale. Questa volta però, non per uno dei party estivi che hanno reso celebre la location ma per un anniversario vero e proprio. Vent’anni di musica giamaicana, spinta prima dalle posse e crew locali, e poi anche dagli ospiti internazionali, giamaicani e non, che hanno reso la location di San Foca una certezza per gli amanti del genere e della cultura sound system.
Le celebrazioni non potevano essere quindi qualcosa di “regolare”, e per questo si è scelto di avere tre nomi per una serata all’altezza della ricorrenza.
Ognuno di questi ospiti ha portato la musica dell’isola sui palchi e sulle classifiche internazionali, contribuendo ad innovare lo stile pur celebrando la tradizione del genere.

Sarà ospite per la prima volta al Mamanera Reggae Boom Beach Busy Signal! L’artista è arrivato sulla scena come un ciclone nei primi anni 2000 e, fin da subito, era chiaramente destinato a restare. Dalla sua hit sullo ‘Step Out’ in poi, Busy si è imposto sulla scena grazie alle sue liriche taglienti e alla tecnica del suo velocissimo DJ style. Il successo mainstream per lui è arrivato nel 2013 con “Watch out for this (Bumaye)”, la hit prodotta da Major Lazer.

Sarà anche la prima volta di Kabaka Pyramid sul palco del Mamanera! Nome di punta della nuova generazione della musica reggae dell’isola, dopo una gavetta come produttore e amante dell’hip hop, Kabaka incontra il fermento del Reggae Revival a Kingston e da lì nasce la sua carriera di “rebel with a cause” . Dopo varie collaborazioni con gli amici Chronixx, Protoje e Jah9, progetti musicali di qualità e innumerevoli tour in Europa e negli Stati Uniti, l’artista ha firmato per Ghetto Youths International, l’etichetta fondata da Damian, Stephen e Julian Marley, per la quale ha presentato nel 2018 il suo primo album ‘Kontraband’.

Ward 21 è invece una vecchia conoscenza: un trio che arriva dalla fine degli anni ’90 e resta ancora oggi un punto di riferimento per la creatività della dancehall. Originari della zona di Waterhouse, da cui proveriene anche il loro mentore, il maestro King Jammy, il trio è oggi composto da Mark “Mean Dawg” Henry, Andre “Suku” Grey e Kunley McCarthy. Il loro stile e le sonorità erano talmente sopra le righe e diverse da quello conosciuto fino a quel momento che il gruppo prese il nome “Ward 21” dal reparto psichiatrico dell’University Hospital della capitale. ‘Haters’, ‘Rhyme’, ‘No Apologies’, ‘Garrsion’ sono solo alcune delle hit che gli sono valse il ruolo di padrini dell’hardcore giamaicano.

La serata, a cui chiaramente presenzierà anche il sound resident Heavy Hammer, vedrà gli ospiti esibirsi sul palco del Mamanera in original sound system style!

Biglietti disponibile su Vivaticket