My Biography

Ghetto Eden nasce il 25 Aprile del 1998 nel periodo in cui si espandeva sempre di più il reggae e il raggaemuffin nel Salento. I fondatori sono Kadim , che arrivato dal Senegal a Lecce in tenera età impara subito il dialetto salentino, si appassiona anche lui alle Dancehall e Flavio giovane leccese anche lui ispirato dal fast dj style capace di creare delle liriche uniche, di denuncia sociale e ricche di messaggi positivi , entrambi quindicenni decisero di dar vita alla crew ! Nel 2000 l’amicizia con dj Marco Zinfo, da sempre appassionato di musica reggae e selector eccezionale e Matteo Terrequeia anche lui già da tempo appassionato di musica reggae e raggamuffin , assieme inziano a dare vita a piccoli e grandi eventi in tutto il salento e non solo seguendo le orme dei loro padri ispiratori Sud Sound System ..nel 2005 lascia il gruppo terrequeia scegliendo la strada da solista , stessa data che coincide per le prime registrazioni ufficiali negli studi della Salento Sound System con la prod dei brani Mamma di khadim e Uarda di Flavio. nel 2006 si conoscono con Malik un ragazzo che arriva anche lui dal Senegal sinjay dalle originali melodie che perfettamente si combinano allo stile toasters di Flavio e Kadim…dopo 2 anni, nel 2007, viene pubblicato il salento showcase dove vengono scelti due brani dei ghetto eden mamma e uarda. partecipando anche a vari mixtape come illigal mixtape e strategie di ( aban ) e killamix tape di dj zinfo . Nella scena reggae dancehall i Ghetto Eden rappresentano un punto di unione tra la cultura senegalese e quella salentina e negli anni si sono esibiti ; dalle masserie ai centri sociali ai club , le piazze e festival in giro per l’ Italia anche con artisti come; Daddy Freddy, Top Cat, Bounty Killer, Jimmy Cliff, De Marco, Yellowman, Anthony B, Rodigan, Johnny Osbourne.e tanti altri, sempre attivi nella scena continuano a portare avanti il messaggio (no al razzismo) crescono e maturano un pensiero di pace, fratellanza e unione che li porta ad essere ormai una solida realtà della scena reggae e raggamuffin. nel 2010 registrano due altri brani per la SSS intitolati “Dimme ci ete” e “Touba Paradise” e nello stesso anno Khadim collabora con Rischio nel singolo “Ragazzi Fuori” con il video pubblicato da UNDERVILLAPRODUCTION. Nel 2011 registrano il loro primo album , 14 tracce con il titolo di FUORI CITTA’ prodotto da Salento Sound System con la hit (Boom Boom) il singolo estratto dall’album in collaborazione con Don Rico con cui danno anche vita ad un video musicale. Tante le collaborazioni anche quella di Terron Fabio e PapaLeo , Rischio, Pasco, Cristian Spagnoletti, musiche del maestro Garofalo Alessandro e Terron Fabio e il mix di Riccardo Rinaldi. Dopo l’uscita del primo disco hanno effettuato un tour con i Sud Sound System in molte piazze d’ Italia. assieme alla Bagariddimband. Negli anni a seguire Ghetto Eden continua le registrazioni con i brani Pupazzi di carta, l’ invidia #1, 10 contro 1, Ci te canusce, caliente, pensieru fissu , comu stai prod Manqc & Ghetto Eden. Nel 2013 Flavio collabora in “Ordinaria follia” una produzione di SudEstRecords nei brani Gangsta e Salvami con video pubblicato da QUADRARObasement. Nel 2014 l’uscita del secondo disco “Senegalentino” e il singolo Summertime estratto dall’album diventato tormentone del estate premiato sia dalla Sagra del Negroamaro (per l’impegno musicale profuso in materia di integrazione multietnica e solidarietà interculturale) sia dalla Radio Ciccioriccio e diventando discoRiccio 2014. Dal brano è stato estratto con un video contenente un mix di sensazioni afro, reggae e dance hall davvero unico . L’ album “Senegalentino” è stato promosso con il sotegno di PO Fesr Puglia Sound (investiamo nel vostro futuro) e Salento Sound System. Nello stesso anno viene prodotto da Gfam Studio e alex brandi il video “Felicità” (singolo di Flavio) un altro brano estratto dal CD “Senegalentino” . il 26 novembre 2014 sul web due singoli di Flavio su due ritmi giamaicani Ebola riddim e su Wul dem again riddim con i titoli “Assurdo” e “Invidia#2” mix di Gfam Studio